TRAUMI PSICOLOGICI
by Super User
in Public
Hits: 1905

Dott.ssa Paola Frasson 

Ciascuno di noi, nel corso della vita, è esposto alla eventualità di sperimentare traumi psicologici. Ma cosa si intende esattamente con questo termine? La parola “trauma” deriva dal greco e significa “ferita”. 

Il trauma psicologico, dunque, può essere definito come una “FERITA DELL’ANIMA”, come uno spartiacque che divide tra un prima e un dopo, come un’esperienza che rompe l’equilibrio della persona e che produce effetti negativi su chi lo vive. 

Esistono traumi che si possono definire come “traumi con la T maiuscola”, ovvero tutti quegli eventi che minacciano l’integrità fisica propria o delle persone care. Rientrano in questa categoria calamità naturali, incidenti stradali, aggressioni, stupri, omicidi o suicidi di persone care, diagnosi infauste. 

Vi sono poi i “traumi con la t minuscola”, ovvero eventi all’apparenza poco rilevanti ma soggettivamente disturbanti. Queste esperienze possono avere conseguenze significative per la persona soprattutto se reiterate nel tempo o se subite in momenti di particolare vulnerabilità o nell’infanzia. A titolo esemplificativo si possono citare umiliazioni, trascuratezza e abbandoni, subiti nell’infanzia da parte di figure di riferimento. 

Così come siamo dotati di un sistema immunitario che provvede alla guarigione delle ferite fisiche, allo stesso modo ciascuno di noi può contare su di un sistema di riparazione delle ferite dell’anima. Quando tale sistema funziona efficacemente, gli eventi traumatici non vengono cancellati ma rielaborati in modo adattativo, ovvero le informazioni relative a tali eventi vengono integrate all’interno delle reti mnestiche del nostro cervello. La persona può così lasciarsi il passato alle spalle e proseguire nel cammino della vita, potendo contare su nuovi strumenti e preziose risorse che saranno utili ad affrontare le difficoltà future.  Ma cosa succede quando questo non avviene? 

Quando il trauma non viene efficacemente rielaborato e quindi risolto, le ferite continuano a sanguinare anche a distanza di anni e la persona non smette di soffrire per un evento traumatico a distanza di moltissimo tempo dall’evento stesso. Pensieri, emozioni e sensazioni fisiche disturbanti continuano ad essere presenti, interferendo con la possibilità per il soggetto di condurre una vita soddisfacente sotto tutti i punti di vista. In questi casi, il passato resta presente. 

Nel caso di traumi con la T maiuscola, le persone possono reagire con “paura, senso di vulnerabilità e orrore”, così come definito dal Manuale Diagnostico Statistico dei Disturbi Mentali DSM-5 (2013) alla voce Disturbo da Stress Post Traumatico. In questo caso, la persona rivive continuamente l’evento traumatico, provando nel presente le emozioni, le sensazioni ed i pensieri negativi esperiti al momento del trauma. 

La sofferenza psicologica dei traumi con le t minuscola può essere di minor impatto ma ugualmente invalidante per la persona. Scarsa autostima, frequenti colpevolizzazioni, sensazioni di insicurezza sono solo alcune delle conseguenze di traumi con la t minuscola non risolti. 

L’EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un trattamento psicoterapeutico che facilita la risoluzione dei sintomi e del disagio emotivo legati ad esperienze di vita traumatiche. Oggi è considerato il trattamento evidence-based per il Disturbo da Stress Post Traumatico ed è validato da più ricerche e pubblicazioni di qualunque altra psicoterapia nel campo del trauma. E’ stato approvato, tra gli altri, dall’American Psychological Association, dall’American Psychiatric Association, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal nostro Ministero della Salute. 

L’EMDR si distingue da altri interventi nel campo del trauma per la rapidità, l’efficacia e la possibilità di applicazione a persone di qualsiasi età (compresi bambini e adolescenti). 

Presso il Centro Clinico Mandorlo Bianco potrai trovare un team di esperti adeguatamente formati nell’EMDR. Non esitare a contattarci per chiarire i tuoi dubbi e ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Saremo lieti di aiutarti. 

Dott.ssa Paola Frasson 

Centro Clinico Mandorlo Bianco